ASCOLTANDO LE PAROLE DI UN UOMO
di Sandro Broggini 
In esclusiva per il TizianoTerzani.com 
31 marzo 2006

 

Ventisette maggio duemilaquattro, mi reco presso l'abitazione di un famoso giornalista, storico reporter di guerra, che dobbiamo intervistare. Sono un tecnico del suono, e di lavori simili me ne capitano parecchi ogni anno, di solito li affronto come fa il medico di pronto soccorso, attento, professionale, ma "staccato" emotivamente, senza particolare emozioni. Appena arrivo mi ricredo subito, percepisco, vedendo l'uomo, di essere di fronte a una persona non comune, e mi si apre un mondo. Quel che sento in cuffia, durante la lunga intervista, legato al mio fido recorder, non lo percepisco come al solito, dove in genere l'attenzione va non a quel che il personaggio di turno dice, bensì a percepire rumori, ronzii, eventi che possono precludere la qualità del "girato". Stavolta non posso distogliere la mente dal discorso, le parole di Tiziano, benché sofferente, fisicamente, sono perle di saggezza e di verità. Di fronte a me c'è un uomo, che nella vita ha passato dei momenti al limite, che è stato a contatto con le cose più brutte del mondo, la guerra, la sofferenza, le brutture dell'uomo, ed ora sofferente lui stesso di un male che non lascia scampo. Eppure sento in lui la calma, la dignità, la forza. La forza di un uomo che ha saputo elevarsi al di sopra del marasma, della vita cosiddetta comune, ha saputo dar retta al suo cuore ed ha trovato la sua via. La Via. Il giorno dopo il lavoro è finito, me ne vado. Lo saluto un po' imbarazzato, cosciente del fatto che se ne sta andando, che non lo rivedrò mai più, almeno su questa terra. Due mesi dopo il telegiornale mi annuncia che Tiziano ha finalmente lasciato le sue sofferenze quaggiù, ed è partito. Ringrazio la vita e la mia professione, che in cima a montagne di spazzatura a volte pone delle perle. Conoscere Tiziano è stata un'esperienza che non potrò mai dimenticare, non vorrò mai dimenticare. Io c'ero, Anam... buon viaggio. (Sandro Broggini per il TizianoTerzani.com, Varese 31 Marzo 2006 - www.sandrobroggini.com)