Condividi su Facebook
Banner
Banner
Banner

Fattecosiècche... Leggende, paure e riti del paese di Piteglio.

libro_pistoia1Fattecosiècche... Leggende, paure e riti del paese di Piteglio.
di Giuseppe Mucci.
Anno: 1999.
 

TERESA DI CALCUTTA. Una mistica tra Oriente e Occidente.

libro-calcuttaTERESA DI CALCUTTA. Una mistica tra Oriente e Occidente.


Fra le numerosissime pubblicazioni su Madre Teresa di Calcutta, questo volume è il primo in assoluto a mettere in luce il potente carattere mistico della sua esperienza spirituale. La figura famosa a livello mondiale della fondatrice delle Missionarie della Carità (premio Nobel per la pace nel 1979, Beata nell'ottobre 2003) viene qui studiata non sotto il profilo biografico bensì attraverso l'analisi sistematica del pensiero che ella aveva espresso soltanto in maniera orale e frammentaria. Da questa analisi scaturiscono la coerenza e la profondità dell'esperienza spirituale di Madre Teresa, come pure la forza rivoluzionaria del suo nuovo cristianesimo, che risulta essere il frutto del perfetto incontro tra due tradizioni: quella cattolica e quella induista, l'Occidente e l'Oriente, fino a raggiungere i più alti vertici dell'esperienza mistica. Teresa aveva, infatti, personalmente sperimentato questo fecondo contatto, vivendo in India per quasi venti anni prima di dare inizio alla sua opera, anni che avevano coinciso con quelli della lotta non violenta guidata da Mahatma Gandhi. Sono qui raccolti e commentati i testi più significativi del pensiero di Teresa e ne vengono messi in rilievo le assonanze con la concezione etico-religiosa di Gandhi, ma anche i punti di contatto con le parole del maestro della mistica occidentale: Eckhart.

 

 

Leggi tutto...

 

LA COSA PIU' STUPEFACENTE AL MONDO. Avventure di un malato esperto.

LA COSA PIU' STUPEFACENTE AL MONDO. Avventure di un malato esperto.


Cosa vuol dire "guarito"? Uscire da una malattia con prognosi negativa e vivere ancora dieci, venti o trent'anni? Oppure guarito significa semplicemente tornare alla condizione di benessere precedente alla malattia? Quando si è gravemente malati l'unico desiderio è tornare sani, anche solo per poche ore. Guarire è una scuola, un atteggiamento mentale, una sfida con se stessi. La ricerca incessante di Guarneri del rimedio e del medico giusto, col suo carico di speranze e delusioni, diventa di per se stessa "medicina" e diventa guarigione nel momento in cui il malato capisce la verità nascosta dietro al proprio malessere: la mancanza di coscienza.
Così Tiziano Terzani introduce il libro dell'amico: "Guarneri con le sue parole, con le sue storie vissute e quelle raccolte, semina speranza, parla al paziente come nessun medico è capace perché lui, al contrario del medico che ha fatto la conoscenza del male sui libri, lui l'ha fatta su se stesso".

 

 

Leggi tutto...

 

IL GIARDINO LUMINOSO DEL RE ANGELO. Un viaggio in Afghanistan con Bruce Chatwin.

IL GIARDINO LUMINOSO DEL RE ANGELO. Un viaggio in Afghanistan con Bruce Chatwin.


Nel giugno 1969 Peter Levi, padre gesuita e professore di lettere classiche a Oxford, parte per l'Afghanistan con un compagno d'eccezione: Bruce Chatwin. Chatwin non ha ancora scritto nessuno dei libri che lo renderanno famoso, ma si è già conquistato i gradi di grande viaggiatore (quello con Levi è il suo terzo viaggio in Afghanistan). «In molti sensi - dice Levi - Bruce Chatwin rappresentava il compagno ideale: era una persona divertentissima e come bugiardo stracciava persino Ulisse, ma nel contempo era estremamente serio».

Levi e Chatwin sembrano incarnare i due volti dell'irrequietezza nomade: lo studioso curioso ed erudito e il narratore appassionato ed estroverso, entrambi sulle tracce di un'idea, entrambi insofferenti della quotidianità occidentale. Ma Il giardino luminoso del re angelo non è solo la storia di un'amicizia, che peraltro va letta tra le righe, decifrando l'understatement di Levi.

Il primo capitolo del libro è scaricabile gratuitamente e si trova qui.

 

Leggi tutto...

 

LA GUERRA DEL CARTELLO. Contrasto poetico attizzato da Tiziano Terzani.

libro-cartelloLA GUERRA DEL CARTELLO. Contrasto poetico attizzato da Tiziano Terzani.


"Di come un oscuro cartello scatenò una sfida in poesia, e d'altre divertenti cose.... compresi alcuni misteri" così è scritto sulla quarta di copertina del piccolo volume.
La storia nasce nell'estate del 1999 da uno strano cartello messo nella Valle d'Orsigna con la dicitura "Foresta di Maresca". Gli abitanti di Orsigna raccolgono 380 firme da presentare assieme ad una petizione perché il cartello venga rimosso. Mentre la faccenda ha un suo svolgimento sul piano burocratico, un personaggio di Maresca (rimasto a lungo anonimo) firmandosi "il tarlo" manda agli orsignani una poesia facendosi beffa di loro. Gli orsignani rispondono per le rime e da questo si innesca, a distanza, ma alla maniera del contrasto poetico di un tempo, un simpatico scambio di rime fra i due paesi. La "guerra del cartello" finisce nella stampa, anche su quella nazionale, ed un articoletto sull'Espresso arriva a ventilare la possibilità che Maresca per controbilanciare Tiziano Terzani, sostenitore della causa orsignana, voglia schierare dalla sua la Laetitia Casta.
Il contrasto poetico, i cui protagonisti si celano per lo più dietro nomi di animali - il lombrico, il baco, il maggerino - va avanti per mesi finchè con le Feste e l'inizio del nuovo Millennio i poetici duellanti finiscono per scambiarsi gli auguri.
Il libro che raccoglie questo divertente scambio di poesie (ben 32) ha una introduzione dell' "attizzatore" della storia, Tiziano Terzani e da parte marescana di un misterioso Luther Blissett.
È stato presentato da Terzani, con la partecipazione dei poeti, ad Orsigna l'11 agosto 2000, a Maresca il 19 agosto e a Quarrata il 7 settembre.

 

 

Leggi tutto...

 
Banner